Ribolla Gialla

Ronc Zoiis

LA STORIA

È il vitigno simbolo della nostra Azienda. Ha la sua culla d’origine in una parte del Friuli Colli Orientali e nel Collio, italiano e sloveno. La storia della Ribolla è riccamente documentata. Al 1207 risale il primo documento che attesta l’esistenza di un vino Ribolla, che veniva prodotto con varietà diverse. Bisogna però attendere alcuni secoli prima di trovare uno scritto con riferimento certo al vitigno, era il 1822! La Ribolla gialla viene impiegata come varietà unica da circa settant’anni. Inizialmente era mosto solo parzialmente fermentato, oggi è molto apprezzata come vino fermo secco e come spumante.

(Costantini Enos, Mattaloni Claudio, Petrussi Carlo, La vite nella storia e nella cultura del Friuli, Forum Edizioni, 2007.)

Vitigno

ribolla gialla

Suolo

terreni caratterizzati dalla presenza di Flysch di Marne e Arenarie di origine eocenica, localmente chiamati "Ponca"

Esposizione

sud / sud – ovest

Metodi di difesa

difesa fitosanitaria integrata ad impatto ambientale controllato

Degustazione

colore giallo paglierino con riflessi verdolini. Al naso si presenta con tutta la sua sapidità e freschezza, con sentori di fiori bianchi, scorza di limone e bergamotto, mela renetta e pesca bianca. Coerente la complessità aromatica al palato, con una bella mineralità e un finale intenso di frutta bianca e agrumi

Temperatura di servizio

12°C

Gradazione alcolica

12,5% Vol. c.a.

Scarica scheda tecnica (italiano) Vai allo shop

metà Settembre, a mano e a macchina, nelle ore più fresche della giornata

 

pressatura soffice e illimpidimento del mosto a temperatura di circa 10°C, quindi fermentazione alcolica in acciaio per circa 15 giorni a temperatura controllata di 16°-18°C

terminata la fermentazione il vino rimane sulle fecce fini per circa 4 mesi. Durante questo periodo si attua il bâtonnage muovendo il vino nelle vasche d’acciaio.

 

vino fresco e sapido, particolarmente adatto all’aperitivo e a tutto pasto con piatti a base di pesce e verdure.